questi badseeds

sono puntuali come ragionieri nel salire sul palco, numerosi come una compagnia teatrale, superprofessionisti e lavoratori indefessi nel ricreare il suono del disco nuovo, in un set che fila liscio liscio, con le impennate forsennate di supernaturally, get ready for love, there she goes, ma accuratamente distribuite, quasi sobriamente distribuite. i pezzi di prima (prima che bargeld lasciasse, prima che il pubblico di cave diventasse quello indifferenziato e placido dei concerti mainstream e discretamente costosi, prima che la band-modello-base diventasse così evoluta, spettacolare dentro il trapezio delle due batterie e delle due tastiere) arrivano nella seconda parte, tra una red right hand e una stagger lee veramente bellissime; in mezzo anche deanna (ma siccome saltavo solo io ho colpito con il mento lo spettatore davanti, sorry), do you love me, god is in the house, qualcos'altro che non mi ricordo. i brani di the good son sono quelli in cui il suono di prima si fa rimpiangere (weeping song e ship song). e poi sì, alla fine di tutto the mercy seat. finalmente senza giacca e senza coro gospel, un po' meno vecchio elvis, un po' più nick cave.

Annunci

6 risposte a "questi badseeds"

  1. rose novembre 30, 2004 / 5:06 pm

    garnant, il concerto è stato bello, però mentre ascoltavo la prima metà ho avuto la percezione netta che io a questo cave non riesco ad abbarbicarmi con lo strazio e il piacere di quel dì. non dico che debba fare sempre le stesse cose, mi va benissimo anche com’è adesso, molto bravo, ha questa voce pazzesca e non si risparmia, ma sulle canzoni… lo stomaco non sente ragioni.
    certo che se c’eri tu almeno eravamo in due a saltare per deanna!

    Mi piace

  2. Garnant novembre 30, 2004 / 7:05 pm

    Ho voglia di piangere lo stesso. E di sicuro saltavo per Deanna!

    Mi piace

  3. mammara novembre 30, 2004 / 10:55 pm

    ecco, me lo chiedevo anch’io come si fa a non saltare su deanna. e lui l’ho visto 3-4 volte e in tempi migliori, ma lo avrei rivisto volentieri.

    Mi piace

  4. Garnant novembre 30, 2004 / 11:14 pm

    Aspettate che scopra chi è il responsabile della non circolazione dei biglietti fuori Milano. Perchè sono certa che c’è un responsabile, che ha un nome e una faccia.

    Mi piace

  5. rose dicembre 1, 2004 / 9:52 am

    c’è da temere per la sua sicurezza personale.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...