un sabato mattina a milano

Pink alla lush avevano capito tutto, mi hanno pure appioppato un campione di sapone rosa… annusarlo potrebbe forse aiutare un po' a riprendersi dalla mostra di paul mccarthy.  mi sono ricordata di andarci dopo aver letto susner, ed effettivamente lo spazio di palazzo citterio a brera ha dell'incredibile. ciò che ti segna di più forse è ritrovarsi a guardare il quieto, luttuoso autoritratto all'ingresso sotto la minaccia di urla terribili provenienti dal sotterraneo (terrore incombente che tutte le dementi nefandezze della decadenza messa in scena da mccarthy forse non arrivano a eguagliare – benché insomma, fra tutte le sgradevolezze organiche cui ci si può trovare di fronte a una mostra, questo è un bel vertice, va detto).

esci e per un attimo ti torna la gioia di vivere, finché non arrivi in piazza del carmine a constatare l'effetto del negozio di marc jacobs che ne monopolizza il lato sinistro: non ci sono manufatti particolarmente oltraggiosi ma il tutto stride, non va. il bar, poi, l'hanno messo all'estremità più vicina alla chiesa. se ci si aggiunge la quantità abnorme di tavolini con cui il ristorante di fronte invade il sagrato, eccoci a dire ciao ciao a una delle piazze più belle di milano (per la cronaca: poche, milano non è una città di belle piazze). 
all'angolo per fortuna resiste il negozio tradizionale delle scarpe da sciura milanese: garlando (che per la comodità consiglio, mentre quelle di mj le sconsiglio – chissà perché la protagonista delle herbes folles di resnais si va a comprare le scarpe proprio dall'americano, con tutti i negozi che ci sono a parigi).

Annunci

6 risposte a "un sabato mattina a milano"

  1. ivan giugno 26, 2010 / 9:46 pm

    io da un bel po’ di anni uso la lush ‘finalmente lei’ crema da barba, a vicenza (anzi a 500 mt. da dove abito) avevano aperto un lush che da un paio d’anni è stato chiuso, devo quindi recarmi o a padova o a venezia (le ultime due volte a venezia il maschi-ommesso mi ha rifilato un paio di campioncini di sapoen di cui uno alla menta glaciale per l’uomo che non deve chiedere mai…brrr)

    Mi piace

  2. fuchsia giugno 26, 2010 / 9:48 pm

    Ma le urla si sentono solo in prossimità dell’autoritratto?
    Quanto a MJ non c’è una sola cosa sua che potrei comprare.

    Mi piace

  3. rose giugno 27, 2010 / 10:01 am

    le urla vengono da una precisa installazione ma ti perseguitano per tutto il tempo e anche dopo che sei uscito, a tendere l’orecchio, si sentono ancora… poi svolti un paio di angoli e ti consoli un po’ con l’odor di lush (leggermente stucchevole ma un bel diversivo rispetto alla puzza di città).
    a milano lush prospera, e c’è ancora anche body shop.

    Mi piace

  4. Fabio giugno 28, 2010 / 6:35 pm

    In effetti Lush e’ l’antidoto ideale rispetto ai sinestetici “profumi” di Paul McCarthy (ma cos’hai visto? Il delicato video nel quale Bush viene fatto a pezzi con la sega elettrica? O ne ha fatti di piu’ recenti ed efferati? Qui a Londra quello lo proiettavano nel caveau di una vecchia banca di Piccadilly, trasformata in galleria da Hauser & Wirth. Entravi e sentivi le urla provenire dal sotterraneo. Aveva il suo che).

    Mi piace

  5. rose giugno 28, 2010 / 8:57 pm

    strani pirati e un party andato male su uno yacht… sì, credo siano posteriori (2005). quanto a delicatezza, li raccomando.
    il punto è che sono lunghissimi: avrei dovuto subire pirate party per 90 min? era quella l’esperienza da fare? (io dopo 10 passo oltre, ma qui si apre anche l’annosa questione della videoarte e relativa fruizione).

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...