sentire gli steely dan

mi dà sempre un'impressione di lusso, di abbondanza – tutta l'america che c'è dentro, il jazz e il blues e il funky, tutte cose che restano per me fondamentalmente esotiche, e in regalo la voce di donald fagen…
anche il concerto (milano, arena civica, 9 luglio) mi ha fatto questo effetto: la precisione e la professionalità della big band (proprio quella che comincia a suonare prima delle star titolari e conclude dopo la loro uscita), la scaletta così varia e fluida e divertente (internet! non trovo la setlist). per tutta la settimana avevo avuto una premonizione acustica sottoforma di una insistente any major dude will tell you in testa, ma non si è avverata.
sd sono anche la cosa più anni settanta che mi sia mai piaciuta, e mi sono piaciuti tanto. una cosa anni settanta ascoltata e amata negli anni ottanta, obbligatoriamente alla radio, trainati dal successo di the nightfly di donald fagen, l'album perfetto, il 1982 in cui si riscopriva l'atomic age. insomma gli steely dan mi fanno un po' da bigino del dopoguerra e sono andata molto volentieri a vedermeli per la prima volta, da sola come andavo vent'anni fa a vedere i miei primi concerti.  all'arena c'erano molte zanzare e non poi tantissima gente (con alta percentuale di fan assidui, pure un po' molesti) ma ha cominciato a fare buio quando la scaletta entrava nel vivo con home at last, e a quel punto era proprio così che ci si sentiva. come del resto ogni volta che si riascoltano i loro dischi – a me piacciono quelli vecchi – da tenere un po' come reminder di tutte le cose piacevoli che non ci concediamo quasi mai. swinging is possible.

3 risposte a "sentire gli steely dan"

  1. lester63 luglio 17, 2009 / 3:41 pm

    Eri per caso in prima fila e indossavi una maglietta azzurra del tour…………???

    "Mi piace"

  2. rose luglio 17, 2009 / 10:29 pm

    magari! invece avevo un biglietto di gradinata e non mi sono neppure comprata la maglietta di aja, benché mi attirasse… diciamo che, valutati vantaggi e svantaggi, ho preferito vedere fagen e becker non troppo da vicino 🙂

    "Mi piace"

  3. alba aprile 17, 2020 / 11:54 pm

    trovata in rete la scaletta, ci fidiamo
    Reelin’ In The Years (new version)
    Time Out Of Mind
    Bodhisattva
    I Got The News
    Show Biz Kids
    Black Friday
    Home At Last
    Bad Sneakers
    Two Against Nature
    Hey Nineteen
    Aja
    Parker’s Band
    Babylon Sisters
    Daddy Don’t Live In That New York City No More
    Green Earrings
    Love Is Like An Itchin’ In My Heart + band intros
    Peg
    My Old School
    Encore:
    Kid Charlemagne

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...