io e wilkie collins abbiamo lottato

in treno, in aereo, ai bordi della piscina, a letto prima di dormire (durata del match: 5 minuti al massimo). così, più o meno, diceva il mese scorso il comodino di nick hornby, la rubrica che internazionale riprende da the believer (in originale si intitola stuff i’ve been reading; contenuto: se fosse su internet sarebbe un blog, da manuale). me lo ricordo – anche se non cito alla lettera, causa scomparsa della copia della rivista – perché mentre hornby lottava, credo, con no name, io lottavo con the moonstone esatttamente nello stesso modo (mai però ai bordi di una piscina, vorrei dirlo). vinceva quasi sempre il vecchio wilkie, per forza: 550 pagine di prosa impeccabilmente vittoriana dove, nel racconto a più mani del mistero, ogni personaggio scrive rigorosamente con la forma e i formalismi imposti dalla classe sociale di appartenenza e dalle numerose idiosincrasie derivanti dal profilo psicologico, rigorosissimo, costruito dall’autore per ognuno. scritto benissimo, ma inesorabilmente pesante a leggersi oggidì. per fortuna verso la fine ci sono la zampata oppiacea del vecchio wilkie e l’esotico personaggio di ezra jennings a dare qualche chance al lettore di avere finalmente la meglio del tomo. da leggersi senz’altro, si dice, in quanto considerato tra i testi fondatori del romanzo poliziesco – è tra i primi romanzi, forse il primo, ad avere tutti gli ingredienti del giallo inglese (e in effetti lascia con l’impressione di aver ingollato un’overdose di libri di agatha christie). per questo the moonstone è tornato di moda e disponibilissimo in italiano: fazi, nord, rizzoli, garzanti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...