le finestre di amsterdam (e nuovi gatti degli altri)

non so se in nederlandese vi sia differenza tra «finestra» e «vetrina», ma nella pratica del centro della capitale non c’è. c’è invece la messa in scena dei ristretti spazi interni, e non sembra fare molta differenza che il passante veda con lo stesso nitore la cucina di un appartamento, la vetrina o l’interno di un negozio, il salotto di un palazzo sui canali, un ufficio, un laboratorio, gli avventori di un caffè o le signorine sotto le lampade rosse.  personalmente trovo più spudorato pelare le patate in pubblico che non esporre per uno scopo dichiarato le proprie grazie, ma agli autoctoni, che tanto passano veloci in bici, penso non faccia né caldo né freddo nessuna delle due cose.  sugli stretti davanzali delle finestre che non si aprono, tra vari soprammobili messi apposta per l’osservazione dall’esterno, capita spesso di vedere dei gatti.  se ne incontrano molti anche in giro – poco sorprendente, immagino, in una città d’acqua – e amichevoli, come la gatta del bar che ti si accoccola vicino mentre sorbisci la tua bokbeer o il gatto del cortile.

per fortuna però non sono l’unica a incontrare con preoccupante frequenza gatti alla finestra nei paesi nordici: stefano ne ha portato le prove da riga e da san pietroburgo.

Snobbishsnowwhitequesta finestra invece, presumiblimente italica, arriva da una delle guest star del mio blog (le ormai note sorelle materassi) che l’ha estorta a una sua collega. a tanto siamo arrivati.

4 risposte a "le finestre di amsterdam (e nuovi gatti degli altri)"

  1. Superqueen dicembre 10, 2004 / 1:52 PM

    Le sorelle Materassi hanno fatto bene ad estorcere questa foto ad un’amica: è bellissima! Bentornata 🙂

    "Mi piace"

  2. s. dicembre 10, 2004 / 2:42 PM

    complimenti a d. – per l’occhio… e la mano!
    no, dico la mano serrata a tenaglia intorno al collo della collega che non voleva mollare la pendrive! bel colpo! questo gatto alla finestra è… non so come dire, gattissimo!

    "Mi piace"

  3. Zio dicembre 10, 2004 / 3:46 PM

    quando vivevo in Nederlandia mi fu detto che le finestre rimangono aperte per far vedere che non si ha nulla da nascondare ma, allo stesso tempo, non e’ educato guardare dentro… poi lo fanno tutti, ma questa e’ un’altra storia.

    "Mi piace"

  4. ale dicembre 11, 2004 / 6:31 PM

    ho messo online un poco di grafie di blogger, c’è anche la tua. dato che sei stata così gentile da lasciarla, mi sembrava giusto dartene notizia.
    grazie mille,
    alessandra

    "Mi piace"

Rispondi a Zio Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...